Menu
· Home
· ABBONAMENTI
· Cerca
· Contatti
· Copertine
· Corsi programmati ed eventi
· Demo
· FAQ
· Login
· Sezioni

Login
Nickname

Password

Security Code: Security Code
Type Security Code


CORSI COLLETTIVI
Giugno 2017
  1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

ARTE FUNEBRE
BOUQUET DA SPOSA
GRANDI AMBIENTI
PRANZO DI NOZZE
TECNICA DI BASE
VARI EVENTI
VARI MONOGRAFICI
WEDDING PLANNER

I nostri corsi specialistici

Scuola d'Arte Floreale nuova sede corsi per fioristi e wedding planner in Piemonte, Borgosesia, Biella, Vercelli, Novara, Torino

Bouquet da sposa particolari con le relative acconciature floreali. Milano (Italia)/Particular bridal bouquet and floral hairstyles. Milan (Italy)

Fotoritocco per l'elaborazione virtuale degli addobbi per matrimonio: chiese, sale comunali, ville, ristoranti, buffet, giardini. Strategie di addobbo per gli allestimenti di nozze.

Arte funeraria. Fiori per onoranze funebri. Corona funebre, cuscino funerario, cuore, cofano o copricassa, mezzo cofano, cesto, urna. Composizioni funerarie nei vari stili floreali. Scuola e corsi di formazione fioristi per servizi di pompe funebri. Milano (Italia)/Floral design courses. Sympathy flowers and floral tributes arrangements. Learn how to create coffin sprays, easel sprays, traditional posies,  hearts, long lasting baskets, bouquets, pillows, cushions, standing sprays, casket sprays, half casket sprays, urn flowers. Milan (Italy)


Trattamento dei fiori recisi e dei verdi da taglio




Pagina: 1/5


Dopo la raccolta fatta dal produttore, i fiori vengono sottoposti a una scelta e divisi in tre categorie: Extra, Prima scelta, Seconda scelta. I criteri della attribuzione ad una delle categorie sono determinati soprattutto in funzione della grossezza e del numero di petali del fiore, della lunghezza dello stelo, della sanità del fiore (che non deve recare macchie di antiparassitari o di fertilizzanti).
Poi i fiori della medesima categoria vengono riuniti in mazzi di 5, 10 , 20, 25, 50 steli fiorali secondo la specie (ad esempio le rose sono 20 per mazzo).

Per verificare la freschezza dei fiori occorre fare i seguenti controlli:
- I gambi sono l'indice di verifica migliore poiché devono essere turgidi; la parte inferiore deve essere bagnata (vuol dire che sono stati conservati in acqua, tranne che per alcuni fiori come la gerbera e l'anthurium, normalmente conservati a secco) ma non nerastra, fracida o maleodorante (indice di marcescenza).
- Le foglie non devono essere flaccide o appassite.
- La corolla deve essere eretta e i petali non devono avere ondulature od orlature opache.
I fiori che hanno subìto danni a causa del gelo si conservano difficilmente, presentano danni estetici e i boccioli non arriveranno mai alla fioritura.
I boccioli devono mostrare appena il colore, per avere la sicurezza che poi arriveranno ad aprirsi (es. Iris, Tulipa, Lilium).

Lo stadio di sviluppo alla raccolta è fondamentale per la maggior durata del fiore reciso e per ogni specie esiste uno stadio ottimale in cui va raccolto: un fiore reciso troppo in boccio difficilmente arriverà a schiudersi mentre uno reciso troppo tardi sfiorirà velocemente.

E' preferibile recidere i fiori nelle ore più fresche della giornata e in giornate non ventose, poiché il vento accelera la disidratazione del fiore:

- Al mattino verso le ore 10, quando i fiori hanno maggiormente beneficiato dell'umidità notturna e si sono già liberati della rugiada (particolare utile se si vuole essiccarli al meglio).

- Verso sera, quando gli steli sono più ricchi di zuccheri, nutrimento del fiore.

Subito dopo l'acquisto dal fiorista i fiori vanno tolti immediatamente dagli incarti, che potrebbero limitarne la traspirazione e quindi provocarne l'appassimento precoce a causa dell'umidità concentrata nell'incarto. Nella preparazione dei materiali floreali bisogna osservare le accortezze descritte nei prossimi paragrafi per evitare danneggiamenti e prolungarne la durata.

Fiori da lavoro. Si chiamano con questo termine i fiori che servono per realizzare a breve termine un lavoro quale un addobbo per matrimonio, una corona funeraria, ecc. Essi avranno quindi un utilizzo quasi immediato senza che debbano essere conservati per la vendita all'interno del negozio. La preparazione di questi fiori sarà molto più sbrigativa poiché il loro preciso utilizzo sarà determinato in seguito, nel momento esatto in cui verranno composti. Tuttavia anch'essi richiedono delle cure che ora vedremo.
Tolto l'incarto, bisogna tagliare l'elastico che lega il mazzo e tagliare la parte finale del gambo anche con delle cesoie e con taglio dritto. I gambi legnosi vanno incisi a croce come viene spiegato in seguito. Non occorre effettuare la pulizia dei gambi poiché i fiori verranno utilizzati a breve termine e non sappiamo ancora precisamente quanto dovremo accorciarli.
Non lasciare mai i fiori fuori dall'acqua.
I fiori e i verdi delicati si conservano meglio se tagliati corti, quando l'utilizzo che ne faremo non richieda gambi lunghi.

Fiori da negozio. Si chiamano in tal modo i fiori che vanno esposti in negozio all'interno dei vasi. Questi fiori avranno una cura particolare poiché dovranno apparire al meglio e attirare l'attenzione del cliente per pregio, bellezza e qualità.
Tolto l'incarto e tagliato l'elastico che lega il mazzo, bisogna effettuare le cure descritte di seguito: Manipolazione, Pulizia, Taglio dei gambi, Idratazione, Conservazione in vaso, L'acqua, I conservanti per fiori recisi, Altri accorgimenti per la conservazione in vaso.







Prossima Pagina (2/5) Prossima Pagina


Content ©


Copyright © 2004-2017 Fiorista Italiano. Tutti i diritti sono riservati. P.I.: 11422390150
Visione ottimale in Internet Explorer risoluzione 800x600 - carattere medio

Webdesign: Gikiweb