Menu
· Home
· ABBONAMENTI
· Cerca
· Contatti
· Copertine
· Corsi programmati ed eventi
· Demo
· FAQ
· Login
· Sezioni

Login
Nickname

Password

Security Code: Security Code
Type Security Code


CORSI COLLETTIVI
Giugno 2017
  1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

ARTE FUNEBRE
BOUQUET DA SPOSA
GRANDI AMBIENTI
PRANZO DI NOZZE
TECNICA DI BASE
VARI EVENTI
VARI MONOGRAFICI
WEDDING PLANNER

I nostri corsi specialistici

Scuola d'Arte Floreale nuova sede corsi per fioristi e wedding planner in Piemonte, Borgosesia, Biella, Vercelli, Novara, Torino

Bouquet da sposa particolari con le relative acconciature floreali. Milano (Italia)/Particular bridal bouquet and floral hairstyles. Milan (Italy)

Fotoritocco per l'elaborazione virtuale degli addobbi per matrimonio: chiese, sale comunali, ville, ristoranti, buffet, giardini. Strategie di addobbo per gli allestimenti di nozze.

Arte funeraria. Fiori per onoranze funebri. Corona funebre, cuscino funerario, cuore, cofano o copricassa, mezzo cofano, cesto, urna. Composizioni funerarie nei vari stili floreali. Scuola e corsi di formazione fioristi per servizi di pompe funebri. Milano (Italia)/Floral design courses. Sympathy flowers and floral tributes arrangements. Learn how to create coffin sprays, easel sprays, traditional posies,  hearts, long lasting baskets, bouquets, pillows, cushions, standing sprays, casket sprays, half casket sprays, urn flowers. Milan (Italy)


La composizione formale




Pagina: 1/2


BASE Designs

E' una tipologia compositiva tradizionale che costituisce la base concettuale di partenza per lo sviluppo e l'apprendimento di tutte le altre tipologie ed appartiene ad uno dei quattro stili compositivi fondamentali applicati nella Scuola Italiana: quello definito appunto "formale". E' così chiamata perché la collocazione dei vegetali deve realizzare una forma geometrica solida regolare in cui si inscrive perfettamente l'intera composizione. Normalmente siamo abituati a vederla realizzata in forma emisferica, ma nulla vieta che essa possa svilupparsi in altre forme: ellissoidale, ovoidale, conica, cubica, ecc.

La disposizione dei fiori è simmetrica, osserva un unico punto vegetativo centrale e si sviluppa a tutto tondo (360°).
Riguardo all'aspetto finale vi sono diverse soluzioni possibili secondo i tipi di fiori usati:
- può avere un'apparenza molto compatta e solida, se prevalgono i fiori della massa, ossia quelli tondeggianti come la Rosa, il Garofano, il Ranuncolo, la Gerbera, ecc.;
- oppure può avere un'apparenza di maggiore vaporosità e leggerezza, se prevalgono i fiori dalla conformazione slanciata (es. a spiga) o vaporosa (infiorescenze e fiorellini di piccole dimensioni come la Bouvardia e la Gipsophila) rispetto a quelli della massa.
Anche nell'esecuzione si possono ottenere due effetti diversi:
- se i fiori sporgono tutti alla stessa altezza toccando ugualmente la ideale superficie della forma geometrica realizzata, la sensazione finale sarà di maggiore staticità;
- se i fiori hanno leggeri movimenti diversi in altezza, sempre rimanendo rigorosamente nella forma geometrica voluta, la sensazione finale sarà di un maggior movimento e interesse visuale.
In ogni caso l'effetto che si vuole ottenere è quello di un'eleganza armoniosa, composta, ricercata e la caratteristica è la ricchezza e abbondanza di fiori, che rende anche ragione del suo costo relativamente maggiore rispetto ad altri tipi di composizioni.



 

Per la sua forma "scontata" e immediatamente percepibile con un colpo d'occhio, la sensazione che ispira è di sicurezza, tranquillità, razionalità.
Il suo carattere classico e convenzionale la rende adatta ad arredare qualsiasi tipo di ambiente e ad essere impiegata in qualunque situazione e allestimento floreale.
La difficoltà consiste nel mantenere esattamente la forma e osservare rigorosamente il punto vegetativo centrale verso il quale devono essere orientati tutti i gambi dei vegetali.
I vegetali più adatti sono quelli a gambo rigido e con forma: a spiga, semisferica, sferica, rotonda. Si possono impiegare naturalmente anche altri tipi idonei ad essere contenuti in una forma geometrica, ma occorre sempre tenere ben presente che gli unici vegetali visibili alla fine saranno quelli affacciati alla superficie esterna della figura geometrica realizzata.
Riguardo alle dimensioni, esse vanno stabilite ovviamente in rapporto alla destinazione finale del lavoro e così anche la scelta dei tipi di fiori: ricordiamo però che realizzazioni di notevole dimensione sono più adatte ad allestimenti in grandi spazi quali addobbi di chiese, stand fieristici, ecc. mentre i lavori più commerciali, di facile vendita ed esposizione in negozio sono quelli di dimensioni contenute.

Il contenitore. La scelta del contenitore, come in tutti i tipi di design, è fondamentale per un perfetto risultato estetico del lavoro e va fatta in base alla destinazione e all'utilizzo finale della composizione. Può essere una tamburella o meglio ancora un sottovaso circolare, che avendo bordi bassi favorisce il mascheramento realizzato con le foglie di base, se dobbiamo costruire un centrotavola formale dove la base non deve essere visibile. Ma se il contenitore risulterà visibile, allora è necessario che sia esteticamente gradevole e in sintonia con la composizione, sia per stile sia per colore, e in carattere con l'ambiente dove essa va collocata: ad esempio un'alzatina, che ben si intona alla classicità di questo design se la collocazione sarà in un ambiente tradizionale o in stile antico.

ID11






Prossima Pagina (2/2) Prossima Pagina


Content ©


Copyright © 2004-2017 Fiorista Italiano. Tutti i diritti sono riservati. P.I.: 11422390150
Visione ottimale in Internet Explorer risoluzione 800x600 - carattere medio

Webdesign: Gikiweb